Ragù alla Bolognese Unofficial

Le ricette classiche sono le ricette classiche. C’è poco da fare. Sono i profumi, i sapori e gli odori che, da piccoli, sentivamo a casa la domenica. Risvegliano i ricordi.
Un piatto della tradizione che faccio spesso, anche se leggermente rivisitato in stile quello-che-ho-nel-frigo, è proprio il ragù alla bolognese. E’ buono. Ma buono, buono!

IMG_20131111_223353

Ingredienti (per due persone):

  • 200 grammi di impasto per salsicce
  • 200 grammi di pasta lunga, io ho usato i bucatini
  • 8-10 funghi pleuretus
  • 1 carota
  • 1 cipolla e mezza
  • un gambetto di sedano
  • mezza bottiglia di passata di pomodoro
  • mezzo bicchiere di brandy
  • olio EVO q.b.
  • sale q.b.
  • pepe q.b.
  • una spolverata di noce moscata

Preparazione:

La premessa è che ho usato quello che avevo nel frigo. La Bolognese, il ragù alla bolognese, è una ricetta ufficiale e depositata….quindi questo non è un ragù alla bolognese, ma, come dire…come si fa con i film: questa ricetta è ispirata ad una ricetta vera.
Ora, veniamo a noi. Prendete una pentola dai bordi alti. In un filo d’olio mettete a soffriggere cipolle, e sedano e carota tagliati a cubetti. Dopo un minutino aggiungete i funghi e la carne, nel mio caso (avevo quello nel frigo ed il ragù lo preferisco più saporito) ho usato l’impasto per le salsicce, ma va benissimo anche la macinata (che è nella ricetta ufficiale). Lasciate andare il tutto fintanto che sfrigolerà, a quel punto aggiungete il brandy e preparatevi alla sfiammata ed alle bestemmie di chi, dopo, dovrà pulire gli schizzi dalla cucina. Una volta evaporato l’alcool, aggiungete il pomodoro, un goccio d’acqua, la noce moscata, il sale, il pepe e coprite con un coperchio.
Deve cuocere tanto. Da un minimo di tre quarti d’ora ad un paio d’ore. State sempre attenti a che non si attacchi sul fondo della pentola. Aggiungete acqua, nel caso.
A parte, sempre perchè non avevo delle splendide tagliatelle pronte e non avevo voglia di farle in casa, mettete a bollire l’acqua e calate i bucatini.
Impiattate, aggiungete un goccio d’olio a crudo (buono, possibilmente) e godete.
Costo: tre o quattro euro. Tempi di preparazione: variabili dall’oretta alle due ore. Dipende da quanto volete cuocere il ragù.

Enjoy!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...