Pollo Tandoori release 2013

Il pollo tandoori è una ricetta indiana che prende il nome dal forno utilizzato per la cottura dell’alimento in questione. Il Tandoor. Questo forno, che in realtà ricorda più una fornace, è di forma cilindrica, alimentato a legna e raggiunge e supera i 400° di temperatura.
Dato che questo, però, non è un blog di fai da te, non vi insegnerò a costruirvi cotale altoforno in cucina, ma vi dirò, invece, come utilizzare buona parte degli ingredienti della ricetta originale, per creare un capolavoro (lo so, sono modesto) culinario, economico e relativamente veloce: il pollo tandoori release 2013.

IMG_20131110_224505

Ingredienti (per 4 persone):

  • 200 gr di riso originario
  • 400 gr. di pollo
  • 250 gr. di yogurt bianco poco acido
  • 1 zucchina
  • una decina di funghi pleurotus
  • un cucchiaino di zenzero
  • un cucchiaio di curcuma
  • un cucchiaio di paprika piccante (moderatamente piccante)
  • mezzo cucchiaino di coriandolo e cumino pestellati (ridotti in polvere)
  • 2 spicchi d’aglio
  • 1 cipolla
  • uno shot di brandy (circa 25 cl)
  • una tazzina di passata di pomodoro
  • un cucchiao di bicarbonato di sodio
  • sale q.b.
  • pepe q.b.
  • due cucchiai d’olio EVO

Preparazione:

Iniziamo con quello che, ormai, deve essere un must quando fate il pollo: lo tagliate a tocchetti, lo mettete in un sacchetto  alimentare e spolverate con un cucchiaio di bicarbonato di sodio. Lo lasciate riposare per mezz’ora. Fossi in voi, partirei un’oretta prima, perchè tra quest’operazione e la successiva marinatura, passerà un pò di tempo.
Ricordo che il procedimento serve a darci un pollo morbido, succoso, patinato e tendente al giallo più che al bianco.
Trascorso il tempo, sciacquate bene il pollo, mettetelo in una ciotolina ed aggiungete tre quarti di yogurt, lo zenzero ed un pizzico di curcuma e di paprika. Lasciatelo stare per un’oretta.
Nel frattempo prendete una cipolla e tritatela finemente, prendete l’aglio e schiacciatelo appena. Lo vogliamo in camicia.
In una padella mettete a soffriggere aglio e cipolla. Una volta imbionditi, togliete l’aglio, tagliate la zucchina a cubetti (se ve lo chiedono, dite che voi affettate alla brunoise), i funghi in pezzi più grossolani, e mettete tutto in padella. Fateli rosolare, aggiungete lo shot di brandy e, se siete temerari, date fuoco, altrimenti fate assorbire il tutto. Aggiungete, poi, la parte rimanente dello yogurt e tutte le spezie. Salate e pepate.
Diciamo che il tempo di marinatura del pollo è scaduto. Prendetelo, senza sciacquarlo ovviamente, mettete una padella con un cucchiaio di olio EVO sul fuoco e buttateci il pollo. Fiamma alta. Lo vogliamo rosolare giusto un pò, poi lo trasferiremo nell’altra padella, quella con i funghi e le zucchine, per completare la cottura. Se nelle fasi finali lo yogurt si addensa troppo, aggiungete un goccio di latte.
A parte, bollite del riso. Quando sarà pronto, poco meno di quindici minuti, spegnete tutti i fornelli. Impiattate, servite e godete.
Costo: cinque, sei euro. Tempi di preparazione: esclusa la marinatura del pollo, che è lunga, diciamo una mezz’ora.

Enjoy!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...