Gazpacho Remix

Quando ero piccolo, sentire il protagonista di un film che ordinava un Gazpacho evocava in me immagini alquanto strambe: pensavo ingurgitasse della passata di pomodoro.
Quando sono andato negli States, in un ristorantino nella Mission Bay a San Diego, mi sono trovato ad ordinarne uno con gamberi. Io adoro i gamberi.
Ero curiosissimo e, beh…l’ho trovato terrificante. Non so per quale masochistica ragione avevano aggiunto del sedano, tanto per citare uno degli ingredienti che, a mio avviso, rovinavano quello che in realtà è un gustoso “frullato” di verdure. Ma non mi sono perso d’animo, andava solo de-americanizzato e così ho fatto.
Oggi ve lo propongo: light, con un gusto più rotondo e meno acido. Un piacevolissimo aperitivo e/o energizzante.

IMG_20131024_133117

Ingredienti (per due persone):

  • 500 gr di pomodori
  • 150 gr di peperoni (gialli e rossi)
  • 1 spicchio d’aglio
  • 150 gr di cipolle rosse
  • 1 zucchina piccola
  • 100 ml d’olio extravergine d’oliva (EVO)
  • 30 ml di aceto di mele
  • sale q.b.
  • pepe q.b.
  • un cucchiaino raso di paprica piccante
  • 3 fette di pane

Preparazione:

Tutto a crudo, signori. Lavate ed affettate i pomodori. Non togliete i semi e non spellateli. Tagliate grossolanamente anche la cipolla e l’aglio (togliete l’anima per evitare che abbia un sapore troppo forte e non sempre piacevole). Pelate i peperoni con un pelapatate (io ne ho usato mezzo giallo e mezzo rosso), rimuovete la parte verde della zucchina (ma conservatela per dopo), ed affettate la polpa ed i peperoni a dadoni. Mettete il tutto in una bastardella, che non è una piccola ragazza infame, ma una ciotola in alluminio. Va bene anche di plastica, era una finezza. Aggiungete una presa di sale ed impellicolate il tutto. Lasciate riposare mezz’ora, il sale farà fuoriuscire l’acqua dalle verdure.
Tagliate tre fette di pane e doratele in forno o in padella, con un filo d’olio.
Trascorsa la mezz’ora, prendete un frullatore o un blender e metteteci tutte le verdure, tenendo da parte l’acqua che hanno tirato fuori. In questo “sughetto” bagnate due delle tre fette di pane. Aggiungete anche queste ultime nel frullatore, unite l’olio, l’aceto di mele, un pizzico di sale, la paprica ed il pepe. Frullate.
Quando il composto sarà uniforme, impiattate in un tumbler basso (bicchiere da negroni ed americano, per capirci) oppure in una cocottina (non è una roba di galline, ma è una piccola ciotolina in ceramica). Guarnite con la terza fetta di pane, tagliandola a cubetti (crumble), e con un ciuffo di julienne di zucchine, utilizzando parte della buccia che avevate messo da parte.
Fresca, gustosa, godereccia.

Costo: un paio di euro, scarsi. Tempo di preparzione: tolta la mezz’ora in cui si fanno riposare le verdure tagliate, direi dieci minuti.

Enjoy!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...