Orecchiette alle cime di rapa 2.0

Già che devo recuperare il tempo perso, oggi ed in questi giorni sarò particolarmente attivo in quanto a ricette.
Come da titolo, spulciando nel frigo l’occhio mi è caduto sulle cime di rapa che ho comprato ieri l’altro a Milano. Costo: 90 centesimi.
Altri ingredienti utili alla creazione sono spuntati da angoli remoti del frigo.
L’idea è venuta da sè.

IMG_20131023_161950

Ingredienti (per due persone):

  • Un fascio di Cime di rapa, da pulire. Circa 600 gr.
  • 250 grammi di orecchiette fresche
  • 40 grammi di Quartirolo Lombardo stagionato
  • 40 grammi di pancetta dolce. Se ce l’avete, meglio il guanciale.
  • olio q.b.
  • pepe q.b.
  • sale q.b.
  • un cucchiaio di panna vegetale

Preparazione:

Prendete una pentola, riempitela d’acqua e mettetela sul fuoco. Quando l’acqua è a bollore, salate (stesso quantitativo che usereste per la pasta) e sbollentate per due o tre minuti le cime di rapa già pulite e private dei gambi. Scolateli ed immergeteli in acqua fredda. Questo procedimento, oltre a lasciare le verdure verdi, ne conserva l’aroma. Il motivo è presto detto: durante la cottura si sviluppano degli acidi che trasformano la clorofilla del vegetale in un composto dal colore bruno. Se sbollentiamo le verdure in una pentola senza coperchio, gli acidi si allontanano con il vapore acqueo ed il vegetale conserva il suo colore.
Non buttate niente perchè nella stessa pentola, con la stessa acqua, cuocerete le orecchiette.
In una padella a parte mettete dell’olio, poi aggiungete del peperoncino e dell’aglio a soffriggere. Una volta imbiondito, togliete l’aglio.
Tagliate del guanciale o della pancetta a cubetti piccoli e metteteli in padella. A questo punto le narici vi si dilateranno per l’intenso aroma. Avrete un’espressione forse raggelante, ma il cervello sarà in estasi.
Fate rosolare  la pancetta o il guanciale, poi aggiungete un terzo circa delle cime di rapa ed  un pò d’acqua di cottura. Coperchio e via.
In un bicchiere da pimer, mettete il resto delle cime di rapa, un cucchiaio di panna vegetale (va bene anche quella normale, ma le coronarie vi ringrazierebbero meno), sale, il formaggio ed un filo d’olio. Frullate fino a quando il composto non sarà più o meno omogeneo.
Ora: le orecchiette saranno quasi al dente, il condimento in padella sarà pronto, il composto nel bicchiere del pimer, idem.
Scolate le orecchiette e saltatele in padella, facendo asciugare il tutto quel tanto che il sughetto non risulti brodoso, ma solo più denso, in modo che crei una sorta di pellicola intorno alla pasta.
Impiattate, mettendo sul fondo del piatto il composto frullato. Adagiateci sù le orecchiette condite. Pepate. Inforchettate. Godete.
Costo: meno di tre euro. Tempo: mezz’ora, prendendovela comoda.

Enjoy!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...